Stamperia Berardinelli

Eugenio Carmi

clicca le immagini per visualizzare i dettagli

click on each immage to visualize details

Nato a Genova nel 1920, Carmi studia a Torino sotto la guida di Felice Casorati. La lunga esperienza di grafico maturata negli anni 50, è fondamentale per la sua ricerca pittorica, impostata su una rigorosa struttura geometrica e su una attenta analisi percettiva dei valori cromatici. E’ stato responsabile dell’immagine dell’Italsider dal 1958 al 1965. Ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 1966. Nel 1967 presenta opere elettroniche alla mostra “Superlund” curata da Pierre Restany a Lund in Svezia. Nel 1968 Presenta il “Carm-o-matic” alla mostra “Cybernertic Serendipity” all’ Institute of Contemporary Art di Londra. Per il Servizio Programmi Sperimentali della RAI realizza nel 1973 un programma completamente astratto di 25 minuti e nello stesso anno tiene seminari di arte visiva al Rhode Island Institute of Design di Providence negli Stati Uniti. Negli anni ’70 ha insegnato all’Accademia di Macerata e all’Accademia di Ravenna. Ha illustrato tre favole di Umberto Eco (“La bomba e il generale”, “I tra cosmonauti”, “Gli gnomi di Gnù”), pubblicate in Italia da Bompiani e in molti altri Paesi del mondo. Il Ministero francese dell’Educazione Nazionale le ha selezionate per le biblioteche e le scuole di Francia. La più importante mostra antologica della sua opera è stata allestita dal Comune di Milano nel 1990, seguita dalla prestigiosa rassegna dedicatagli dalla città di Budapest nelle sale di Palazzo Reale nel 1992. Nel 1991 espone al Museo Italo Americano di San Francisco. Nel 1996 esce il volume “CARMI” di Umberto Eco e Duncan Macmillan, presentato alla Triennale di Milano, un compendio di tutta la sua storia (Ed. L’Agrifoglio, Milano). Nell’ottobre 1997 ha luogo una mostra personale al Museo Municipale di Lussemburgo su invito del Sindaco, in occasione del semestre lussemburghese di Presidenza dell’Unione Europea. Nel 1999, oltre a varie mostre, è invitato alla XIII Quadriennale d’Arte di Roma “Proiezioni 2000”. Espone poi a Los Angeles e nel maggio 2000 a Roma nei saloni della Camera dei Deputati, Palazzo Montecitorio. Realizza quindi una mostra antologica al Museo Diocesano di Barcellona, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Parlamento Europeo e del Parlamento della Catalogna. Edito dall’Electa, esce il volume “Eugenio Carmi” di Luciano Caramel e Umberto Eco, in italiano e spagnolo. Nel 2001 è nominato Accademico di San Luca, ed espone a Praga nella Cappella di San Carlo Borromeo, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e dell’Ambasciata italiana. Nel 2002 è in mostra a New York alla New York University, con il patrocinio del Consolato Generale d’Italia, e nel 2003 all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, con acquarelli, collages e vetri. Vince il Primo Premio Nazionale F. Ferrazzi a Sabaudia. Nel 2004 esce presso Fabbri Editori il libro “Tre racconti”, riedizione in volume unico delle favole illustrate da Eugenio Carmi sui testi di Umberto Eco, e gli viene assegnato il Premio internazionale di pittura, scultura e arte elettronica Guglielmo Marconi. Tiene all’Istituto Italiano di Cultura di Copenaghen la mostra delle tavole originali delle illustrazioni dei “Tre Racconti”. Ottiene nel 2007 il Premio Vela d’oro alla Carriera. Ha partecipato alle principali Biennali internazionali di grafica, ricevendo importanti premi.